Polemiche in India per la melanzana Ogm

Bt brinjal, è il nome della prima melanzana geneticamente modificata che potrebbe approdare al mercato indiano. Inevitabili, già da qualche mese, sono esplose le polemiche che spaccano la società tra oppositori e impavidi sostenitori.

Questi ultimi, in particolare, sostengono che la maggiore resistenza della Bt brinjal e degli ogm in genere agli insetti e agli eventi atmosferici e metereologici, consentirebbe un incremento tale nella produzione di cibo da sfamare senza problemi e a costi competitivi sul mercato l'intera popolazione dell'immenso Paese. In effetti, è ancora molto forte l'onda dell'entusiamo per il cotone geneticamente modificato che, nel 2002, ha portato ad un aumento insperato della produttività in questo settore...Per contro, i detrattori si fanno forti del rapporto del Committee for Independent Research and Information on Genetic Engineering (CRIIGEN) presentato proprio in questi giorni alle autorità governative dall'Institute for Science in Society evidenziando lo scarso valore nutritivo della melanzana incriminata e gli effetti disastrosi sulla salute degli animali (diarrea, riduzione del fegato, maggiore resistenza agli antibiotici e modifiche ormonali). Inoltre, la questione si scalda anche sul piano politico con le accuse mosse al ministro dell'Ambiente Jairam Ramesh di connivenza con la Monsanto, una multinazionale leader nel campo degli OGM...

Al momento, probabilmente più per quieto vivere che per convinzione personale, lo stesso ministro dell'Ambiente ha annunciato la sospesione del lancio della melanzana geneticamente modificata, almeno fino a quando le analisi del caso non avranno fatto luce sulle tante questioni ancora irrisolte...

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail