Stop al greenwashing, il Governo Usa progetta una regolamentazione

Greenwashing, il Governo Usa pensa a una regolamentazione

Le campagne marketing che si basano sul greenwashing stanno crescendo in maniera esponenziale, sopratutto negli Stati Uniti e dunque il Governo americano, attraverso la Federal Trade Commission ha annunciato che ha intenzione di porre un freno. Ma cos'è esattamente il greenwashing? E' addizionare con false qualità ecologiche prodotti e servizi, il che li rende piuttosto vicini alla frode in commercio.

Negli ultimi anni, si parla in maniera sempre più coinvolgente di cambiamenti climatici o riscaldamento globale, tanto che sono divenuti questi due argomenti il mainstream per molte campagne di marketing che interessano in maniera trasversale aziende e prodotti. Le aziende si presentano così come sostenitrici dell'ambiente e i prodotti e i servizi che offrono sono fatti passare attraverso un messaggio positivo. In realtà prodotti e servizi hanno solo subìto una mano di verde, il che, appunto, non li rende affatto ecologici.

Tuttavia, sopratutto negli Usa dove la coscienza dei consumatori è piuttosto illuminata sulle tante questioni che riguardano tutela ambientale e ecologia e dove tante aziende collocano campagne marketing senza avere alle spalle reali soluzioni ambientali stanno iniziando a sorgere molti dubbi e preoccupazioni in merito. Nell'attesa che il Governo aggiorni il regolamento del 1998, per limitare le campagne di greenwashing i consumatori si sono già autorganizzati e sul sito www.greenwashingindex.com/ è possibile scorrere le campagne pubblicitarie e seguendo un metodo di votazione capire se si tratti di greenwashing. Molte le sorprese nel settore Food & Beverages e Automotive.

Via | ScientificAmerican, Causecast
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: