Usa, Obama:ritorno al nucleare

Barack Obama: ristorno al nucleareObama sceglie di finanziare la costruzione di due nuove centrali nucleari in Georgia. Dove neanche Bush era riuscito, ci pensa il presidente Barack: questioni ambientali o questioni di gradimento politico? Intanto, sul piatto 18miliardi di dollari che vanno alla Southern Company. Le centrali saranno completate entro il 2016 e 2017 e serviranno a rifornire di energia circa 1,4 milioni di persone, a creare 3mila nuovi posti di lavoro e a impiegare, una volta entrate a regime, 850 dipendenti.

L'obiettivo dell'amministrazione Obama, supportata dal Nobel Chu, è quello di costruire una rete di approvvigionamento elettrico basata su un mix di fonti di energia rinnovabile con incluso il nucleare. Il Presidente Obama ha tranquillizzato ambientalisti e elettori spiegando che:

E' giunto il momento di costruire una nuova generazione di centrali nucleari sicure e pulite per la creazione di nuovi posti di lavoro e per una maggiore efficienza energetica.

Ora il Congresso dovrà fare la sua parte approvando una legislazione che supporti l'impegno economico del Governo, fatto di debiti, coperti da nuove tasse ai cittadini.

Via | FT
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
37 commenti Aggiorna
Ordina: