A Manchester il fotovoltaico entra in moschea

Delle connessioni tra religione e tutela ambientale, con particolare riferimento a quella islamica, noi di Ecoblog abbiamo già parlato. Ora, tuttavia, la declinazione sostenibile della fede sta per essere impressa in maniera più netta attraverso la realizzazione di quella che sarà la moschea più eco friendly d'Europa e che verrà realizzata a Levenshulme, Manchester.

L'idea, di Zahid Hussein, scrittore e imprenditore sociale del Ceo di Regensis Squared, promana direttamente dalla riflessione sulla dicotomia tra abbondanza di fonti energetiche rinnovabili (sole, vento, acqua.. ) e scarsità di petrolio con tutte le ovvie ricadute sulla salute e la convenienza economico-politica di questa fonte. E allora: perché non costruire una moschea totalmente sostenibile, tanto dal punto di vista ambientale che economico, in un lasso di tempo ragionevole e stimato tra i 3 o 5 anni? Il concetto di Eco-moschea proposto, però, va ben oltre l'utilizzo di eco materiali, lampadine a rispermio energetico, ridotti consumi di acqua e riciclo, pannelli solari e produzione di energia verde, per arrivare a ipotizzare un programma universitario ad hoc sulle interconnessioni tra fede e ecologia e una continua opera di sensibilizzazione dei fedeli su questi temi.

In realtà, a livello globale sono già moltissime le moschee verdi. Basti pensare alla Turchia, ad esempio, dove è in atto un programma per la sostituzione della quasi totalità delle luci a incandescenza con quelle a risparmio energetico negli istituti religiosi. O negli Emirati Arabi Uniti, invece, dove alcuni studenti di architettura stanno già lavorando ad un edificio per il culto che, non utilizzando energia elettrica dalla rete, si affiderà esclusivamente a pannelli solari, dispositivi di ombreggiatura, turbine eoliche e ventilazione naturale. A Mumbai, intanto, una moschea ancora in fieri sarà dotata di pareti a doppio strato per garantire l'isolamento termico e di speciali vasche per raccogliere l’acqua piovana..

Via | emel.com
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: