Operazione Febbre da Cavallo: sequestrati 26 filmati di corse clandestine e maltrattamenti sui cavalli

corsa cavalli clandestine
Corse Clandestine di Cavalli: fino a pochi giorni fa bastava digitare questa serie di parole chiave su un provider americano per avere accesso a tutta una serie di video e filmati che mostravano corse clandestine, lanci di sfide per gare illegali, immagini si maltrattamenti sui cavalli sfruttati per il gusto delle scommesse, molto in voga in Italia.

Ciro Troiano, responsabile dell'Osservatorio Zoomafia della Lav ha firmato la denuncia che ha permesso l'oscuramento di 26 filmati web e altrettanti percorsi online su corse di cavalli illegali su strada, in cui si potevano vedere gli animali sottoposti a delle vere e proprie torture per la riuscita della gara illegale.

L'Operazione Febbre da Cavallo, coordinata dalla Procura di Reggio Calabria ed eseguita dalla Polizia Postale, ha permesso di conoscere la realtà della zoomafia legati ai cavalli e alle corse clandestine, così come ha dichiarato Troiano nell'intervista a LaStampa:

"Una corsa di cavalli su strada espone gli animali al rischio di lesioni fisiche dovute al tracciato non in regola, all’assenza di accorgimenti tecnici per prevenire lesioni agli animali, al pericolo di scivolare sull’asfalto, alle sollecitazioni che subiscono i legamenti quando si corre su pista non battuta, alla mancanza di paratie laterali a protezione dei cavalli, all’uso smodato del frustino".

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail