Nuove regole a Roma per le "Botticelle". Ma non è abbastanza

E' una sempiterna polemica quella che vede contrapposte le associazioni animaliste da una parte (e i cavalli..) e i vetturini delle caratteristiche "Botticelle" romane, nome con cui sono conosciute in tutto il mondo le carrozzelle della Capitale, dall'altra. Del resto, la triste storia di Birillo, il cavallo morto a causa di una collisione con un camion, in pieno centro di Roma e sotto gli occhi dolenti dei turisti, nel 2008, è un esempio lapalissiano dei pericolo cui sono sottoposti i quadrupedi in città.

Finalmente, come ci fanno sapere i nostri amici di 06blog, il Campidoglio, ha cercato di prendere posizione in merito, dopo il susseguirsi, negli scorsi mesi, di innumerevoli petizioni e manifestazioni. Così, in vista dell'estate, sono state apportate alcune modifiche al regolamento in materia di trasporto pubblico a trazione animale cui i vetturini dovranno attenersi. Innanzitutto le 'Botticelle' dovranno essere dotate di una targa specifica che possa permettere l'identificazione del cavallo e del conducente. I turni di lavoro degli animali non dovranno essere superiori alle 8 ore e verrà evitatata la percorrenza di tratti in salita.

Le decisioni assunte, tuttavia, risultano essere insufficenti e non incontrano il favore delle associazioni animaliste che continuano a chiedere la soppressione della pratica delle botticelle e l'inclusione dei cavalli tra gli "animali da compagnia". Claudio Locuratolo, presidente dell'Ente Nazionale protezione Animali dalla capitale, frattanto, fatica a individuare le novità del provvedimento:

Le strade off limits sono già interdette ai vetturini dalla delibera comunale n.275 del 2005, ovvero il regolamento a tutela degli animali, approvato all'unanimità, né la targhe - previste comunque dal codice della strada - risultano di una qualche pratica utilità alla salute dei cavalli. Purtroppo, i vetturini continuano indisturbati a viaggiare al trotto per le vie del centro di Roma, andatura vietata ma mai sanzionata con la sospensione della licenza nonostante la presenza dell'occhio "vigile" della Polizia Municipale..

Del resto, abbiamo davvero bisogno delle "botticelle", oggi?

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: