Gasolio nel Lambro, la Regione Lombardia chiederà lo stato di emergenza ambientale?

Il Lambro è un fiume che già da diversi anni non godeva di buona salute ambientale. Ci sversavano di tutto. Ieri la mazzata finale: ci sono finiti dentro 15mila metri cubi di gasolio. Per gli investigatori si tratta di un atto doloso. Ora si teme che la marea nera possa arrivare sino al Po. Intanto, le associazioni ambientaliste chiedono che la Regione Lombardia dichiari lo stato di emergenza ambientale nazionale.

Il gasolio ha iniziato a fuoriuscire ieri alle 4 del mattino. Secondo i primi rilievi fatti dalla Polizia Provinciale allertati 3 ore e mezza dopo, cioè alle 7,30, dai tecnici del depuratore di Monza che avevano notato il gasolio esondare dai condotti fognari. I tecnici hanno capito subito che il gasolio arrivava dalla ex raffineria Lombarda petroli di Villasanta. Riferisce Peter 85 per Youreporter:

secondo una prima ricostruzione, i dipendenti però non li hanno lasciati entrare dicendo che stavano provvedendo ad arginare la perdita e hanno mantenuto lo stesso atteggiamento fino all'arrivo dei carabinieri e poi dei vigili del fuoco e delle altre forze dell'ordine interessate dalla natura del disastro: polizia provinciale, Corpo forestale dello Stato e Guardia di Finanza. Nel frattempo la marea nera aveva invaso il depuratore di Monza e si era riversata nel fiume Lambro.

Gasolio nel Lambro la fotogallery
Gasolio nel Lambro la fotogallery Gasolio nel Lambro la fotogallery Gasolio nel Lambro la fotogallery

Il disastro era iniziato. La marea inesorabile ha proseguito la sua marcia inquinando le acque e iniziando a ammazzare i germani e le anatre. Alle 11,30 la fuoriuscita è stata arrestata così come è stata bloccata l'esondazione del gasolio dal depuratore. La Lombarda Petroli sostiene che siano fuoriusciti 2500 metri cubi di gasolio; secondo la Protezione civile i metri cubi sono 15mila.

Perché, si parla di disastro doloso? Perché sempre secondo i rilievi della polizia provinciale una tale fuoriuscita è stata manovrata e non sembra, al momento, dovuta a incidente di alcun tipo. Spiega Peter85:

L'area della Lombarda Petroli è destinata a un progetto di riqualificazione e lottizzazione, in parte già avviato sui terreni dell'ex raffineria. Anche l'attività di deposito avrebbe dovuto cessare l'attività a breve per essere poi sottoposta a bonifica. Una bonifica che ora dovrà essere ben più 'pesantè di quella originariamente prevista; e questo potrebbe gettare una luce nuova sui possibili moventi, tra cui non è esclusa una qualche forma di vendetta.

Gasolio nel Lambro la fotogallery Gasolio nel Lambro la fotogallery

Foto | 02blog

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: