Como, abbattuto il muro che nascondeva la vista del lago

Lo scorso settembre il Comune di Como lo aveva annunciato: l'orribile muro, un vero e proprio ecomostro in cemento, dopo essere stato tirato su per la modica cifra di 15milioni di euro, sarebbe stato abbattuto. E' da stamane che i tecnici sono a lavoro per tirare giù il cemento, operazione, sembra, a carico della società che ha gestito l'appalto.

L'amministrazione si è sempre difesa, sostenendo che il muro serviva a evitare le esondazioni del lago. Ma ora è pronta un'altra soluzione, che costerà 2,1 milioni di euro e dunque sempre pagata dai cittadini. Spiega la Provincia di Como:

Al posto del muro, in base a quanto stabilito nel corso della conferenza dei servizi che si è chiusa il 12 febbraio, verrà installato un sistema di panconi mobili in alluminio che si innesteranno direttamente sul parapetto della passeggiata a lago. Sovrapponibili, i panconi saranno alti 30 centimetri e lunghi 3 metri l'uno e verranno posizionati solo in caso di necessità.

Intanto la magistratura indaga su questo andirivieni di cemento e soldi a danno di una gemma naturale come il lago di Como.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: