Germania: forti tagli per gli incentivi pubblici al fotovoltaico

Pannello fotovoltaicoSoltanto ieri parlavamo del fatto che l'Italia, per quel che riguarda la potenza fotovoltaica installata, sia riuscita nell'impresa di raggiungere il secondo posto in Europa. A capeggiare il gruppo del vecchio continente vi è la Germania, Stato leader incontrastato per quel che riguarda l'energia prodotta da tecnologia fotovoltaica. Appena ieri sottolineavamo inoltre come, nel nostro Paese, sia forte la preoccupazione del comparto in ottica dei tagli degli incentivi previsti dal Governo.

A tal proposito mi sembra interessante segnalare come in Germania lo spauracchio dei drastici tagli si materializzerà a breve. A giorni infatti si varerà un decreto per la riduzione dei sussidi per la produzione di energia solare in modo da evitare una saturazione del mercato e quindi porre un freno alla spesa.

Il governo di Angela Merkel dovrebbe quindi approvare nei prossimi giorni un disegno di legge (di cui tempo fa Ecoblog ne riportò gli intenti) che avrà come obiettivo quello di ridurre di una quota del 15% gli incentivi garantiti dallo Stato per questo tipo di energia.

L’obiettivo, fanno sapere dal Governo tedesco, è naturalmente quello di ridurre la spesa dei contribuenti. Vi sarebbe inoltre la volontà di apportare un sensibile taglio agli incentivi degli impianti non montati sui tetti, in modo da ridurre le installazioni a terra ed in particolar modo quelle nei terreni agricoli.

Tale decisione ha come fine quello di ridurre la proliferazione del fotovoltaico in luoghi destinati principalmente alla produzione agricola. Anche i tedeschi quindi hanno le loro gatte da pelare; infatti, nonostante il loro comparto sia ben più avanti rispetto al nostro, non si sono fatte attendere le critiche da parte degli ambientalisti e dei produttori di pannelli fotovoltaici. Alla luce di questa situazione sarà interessante osservare gli sviluppi a breve termine.

Via | Pv-tech.org
Foto | Flickr

  • shares
  • +1
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: