Il Giappone e la caccia commerciale alle balene

Oggi, il ministro giapponese per le risorse Agricole, Forestali e Ittiche, Hirotaka Akamatsu, ha ribadito che il Paese del Sol Levante non intende cedere in merito alla questione della caccia alla balene a fini commerciali. In effetti, il Giappone, per aggirare il divieto quasi 30ennale imposto dalla Commissione internazionale nel 1986, è stato costretto a utilizzare l'espediente della finalità scientifica per poter pescare circa 1000 cetacei l'anno.

Per riguadagnare il diritto a condurre la caccia commerciale delle balene.... il Giappone continuerà sulla strada fin qui intrapresa di pazienti negoziati... Con il mio impegno in prima persona porterò avanti le nostre ragioni per conseguire risultati concreti sulla caccia a fini commerciali.

E' quanto affermato da Akamatsu durante una conferenza stampa. Questa netta, quanto scontata, presa di posizione arriva poche settimane dopo la volontà manifestata dall'Australia di adire - giustamente! - la Corte Internazionale di giustizia nel caso in cui il Paese del Sol Levante non ponga fine al massacro di cetacei entro il mese di novembre 2010. Ma arriva, soprattutto, a poche ore dall'incontro preliminare della Commissione Internazionale sulle balene (Iwc) in cui verranno individuate le linee guida dei lavori per il consueto incontro annuale dell'Iwc, previsto a giugno. Si tratta, indiscutibilmente, di una "dichiarazione di guerra" del Giappone contro chiunque cercherà di opporsi ai suoi disegni in merito.

Ciò, però, che più rileva in questa questione è la posizione dell'Australia che, se da una parte si atteggia a paladina delle balene - e ci piacerebbe tanto crederlo! - dall'altra risulta avere rapporti commerciali strettissimi proprio con il paese asiatico da cui potrebbe temere ritorsioni economiche... Se a questo, poi, si aggiunge che il presidente attuale della Commissione Internazionale di giustizia, dal febbraio 2009, è Hisashi Owada, strettamente avvinto alla diplomazia nipponica che conta, il quadro non promette proprio nulla di buono...

Via | Heraldsun
Foto | Flickr

  • shares
  • +1
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: