Svizzera, al referendum si vota per l'avvocato d'ufficio degli animali

In Svizzera referendum sull\'istituzione dell\'avvocato d\'ufficio per la difesa degli animali Oggi in Svizzera è giornata di voto. Gli elettori devono esprimere attraverso un referendum le loro preferenze in merito a diverse scelte, tra queste anche l'istituzione di un avvocato d'ufficio per la difesa degli animali maltrattati.

Scrive Swissinfo:

Attualmente i cantoni hanno già la possibilità di creare questa funzione, ma non hanno l'obbligo. Il parlamento aveva rifiutato di imporla, nel dicembre 2005, nell'ambito della revisione della LPAn (Legge protezione animali). Perciò la Protezione svizzera degli animali (PSA) ha lanciato l'iniziativa popolare che ora è sottoposta a votazione federale.

Al centro del voto la richiesta di uniformare in tutta la Svizzera la funzione dell'avvocato d'ufficio per la difesa dei diritti animali, poiché secondo i promotori dell'iniziativa:

Le autorità di certi cantoni non si impegnano nella raccolta delle prove dei reati contro gli animali e troppi procedimenti sono archiviati con un nulla di fatto. Se le bestie avessero un rappresentante legale che tutelasse i loro interessi, ciò non accadrebbe.

Il modello perseguito è quello del cantone di Zurigo, dove è presente l'avvocato d'ufficio ma secondo gli oppositori si tratta solo di una imposizione. Infatti, secondo loro non sono in discussione i diritti degli animali ma il modo di contrastare i reati. Spiegano che le norme attuali sono sufficienti e che sia preferibile puntare sulla prevenzione.

Via | Swissinfo
Foto | Flickr

  • shares
  • +1
  • Mail