Veicoli elettrici: in Spagna accordo tra Renault-Nissan e Acciona per le colonnine di ricarica

Accordo in Spagna per auto elettriche e colonnine di ricarica

Il gruppo automobilistico franco-nipponico Renault-Nissan ha raggiunto l'accordo con la spagnola Acciona per la diffusione, sul territorio iberico, di colonnine di ricarica adatte alle prossime vetture elettriche che presto immetterà sul mercato. L'accordo è stato firmato da Jean-Pierre Laurent, presidente di Renault Espana, Manuel de la Guardia, numero due di Nissan Iberia e Carmen Becerril, presidente di Acciona Energia.

Le auto che Renault intende immettere sul mercato sono quelle del progetto Zero Emission, totalmente elettriche (e quindi a zero emissioni di co2) e con tempi di ricarica di soli 20 minuti grazie a speciali colonnine. Proprio le colonnine, quindi, decreteranno il successo o il fallimento di Zero Emission e l'accordo con Acciona mira a spargere per il territorio spagnolo un numero di postazioni di ricarica sufficiente a rendere il progetto appetibile per il mercato.

Ancor di più, e nell'accordo è previsto, serviranno colonnine facilmente identificabili e rintracciabili tramite il sistema di navigazione satellitare di serie delle nuove autovetture. Si tratta, quindi, di un accordo di sistema tra giganti dei rispettivi settori che lascia ben sperare. Si parte dalla Spagna, ma se l'esperimento dovesse andare bene è facile ipotizzare una rapida diffusione anche in altri paesi europei.

Via | Renault

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: