Obama autorizza estrazioni di petrolio off-shore in Virginia

Obama autorizza  perforazioni off-shore in Virginia

Obama sta per autorizzare le perforazioni off shore per la ricerca di nuovi giacimenti di petrolio al largo della Virginia. L'annuncio tra poche ore dalla Base aerea Andrews nel Maryland. Obama, in una sorta di riequilibrio, però, non autorizza le perforazioni in Alaska, quelle che al contrario sarebbero piaciute tanto a "drill baby drill" Sarah Palin.

Dunque, dopo la riapertura al nucleare anche il ritorno al petrolio: gli Usa hanno fame di energia né più né meno che della Cina o dell'India. Secondo la Casa Bianca usare petrolio ricavato dai giacimenti statunitensi servirà a ridurre la dipendenza dal petrolio estero e a creare nuovi posti di lavoro; senza escludere che parte dei proventi dai nuovi giacimenti potrebbero essere impiegati nella lotta ai cambiamenti climatici, la cui legge è nel limbo del Congresso.

La Casa Bianca però, annuncerà anche di aver ordinato 5.000 veicoli ibridi per la flotta del Governo. E domani, l'Environmental Protection Agency e il Dipartimento di trasporto firmeranno una regolamentazione definitiva che richiede maggiore standard di efficienza per le auto nuove.

Via | FoxNews
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
11 commenti Aggiorna
Ordina: