In Val d'Aosta saranno banditi i sacchetti di plastica entro la fine dell'anno

Buste plasticaA breve termine, in Valle d'Aosta, verranno messe al bando le buste di plastica. Questa la decisione della Giunta della Regione che nei giorni scorsi ha programmato di inviare, a tutti gli esercizi commerciali della Regione, una lettera nella quale si invitano gli esercenti a esaurire le loro scorte e a non procedere a nuovi ordini.

La proposta è nata al tavolo di concertazione, avviato lo scorso mese, tra l’assessorato, l’Ascom-Confcommercio, la Coldiretti e le Associazioni dei consumatori. L'iniziativa, per quanto attuata in una piccola area del nostro Paese, rappresenta una novità assoluta nel senso che per la prima volta non riguarderà una catena di supermercati (come per esempio successe ad Auchan lo scorso anno), ma interesserà un gruppo di cittadini ben più consistente.

Fra le novità applicate a breve in Val d'Aosta, anche la campagna "Porta la tua sporta e sarai premiato" ovvero un'idea attraverso cui si regaleranno dei punti spesa al cliente che si presenterà alle casse già munito di borse. L'iniziativa è degna di nota soprattutto in virtù del divieto di produzione dei sacchetti di plastica che l'UE, dal prossimo anno, dovrebbe attuare.

Intanto, attualmente, si stima che in Italia vengano prodotte ogni anno circa 300.000 tonnellate di sacchetti di plastica che equivalgono a circa 430.000 tonnellate di petrolio, con emissioni di CO2 in atmosfera di circa 200.000 tonnellate.

Via | Regione.vda.it
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail