L'illuminazione artificiale è cancerogena

illuminazione elettrica e tumori al senoUn altro buon motivo per aderire alla campagna "m'illumino di meno" è quello di salvar le tette alle donne che amate e anche le vostre, se le avete.

Scusetemi la scarsa finezza, ma uno studio pubblicato su "Cancer Research", e ripubblicata in italiano nel numero di dicembre di Le Scienze, ha messo in luce la relazione tra illuminazione artificiale e tumori al seno, arrivando alla conclusione che l'esposizione a lampadine elettriche nei Paesi Sviluppati sia una delle cause per cui qui i tumori al seno sono 5 volte più frequenti che nel Terzo Mondo.

Le donne che lavorano di notte hanno una probabilità di sviluppare un tumore al seno molto più alta delle altre. Pare che l'illuminazione elettrica inibisca la produzione della melatonina, che è l'ormone che regola i bioritmi, e che questa carenza stimoli la formazione di tumori. (Il processo sarebbe un pochino complicato da spiegare qui, ma potete leggere i dettagli dell'esperimento nel sito del NIEHS - National Institutes of Environmental Healt Science che ha effettuato lo studio).

Insomma, da domani credo che cercherò di non andare a dormire troppo tardi e di leggere a letto solo la mattina.

» Illuminazione artificiale cancerogena su MolecularLab

» M'illumino di meno, giornata del risparmio energetico

  • shares
  • Mail