La plastica arriva dovunque

Ci sono posti nel mondo dove l'uomo non arriva, ma la plastica sì. Perché la plastica arriva là dove l'uomo non può spingersi (se non in surf), inquinando spiagge e baie racchiuse in angoli nascosti. Questo il messaggio del video della Plastic Pollution Coalition in cui i due surfisti Chris e Keith Malloy, leggende del surf alla ricerca di aree sconosciute in cui surfare, lottano per la tutela degli oceani.

Perché il vortice di rifiuti del Pacifico e la discarica dell'Atlantico non sono che i fratelli maggiori di altri enormi accumuli di plastica galleggianti negli Oceani o abbandonati sulle spiagge. Dall'Antartide alla Nuova Caledonia, anche nelle spiagge più remote e deserte, là dove non vi era alcun segno dell'arrivo dell'uomo, la plastica era già lì ad accogliere i fratelli Malloy, perché arriva prima e non scompare.

via | Treehugger

  • shares
  • Mail