Eolico off shore in Puglia e Molise: due pesi e due misure? Lettera ad Antonio Di Pietro

Eolico off shore in Puglia e Molise: due pesi e due misure? Lettera ad Antonio Di Pietro

Vi ricordate il parco eolico off shore di cui parlava Marina appena tre giorni fa? Bene, è ancora al centro delle polemiche: Italia Nostra, il Forum Ambiente e Salute-Puglia ed il Coordinamento Civico di Maglie hanno infatti scritto all'On. Antonio Di Pietro in persona per chiedere conto e ragione dell'operato del suo neo assessore regionale pugliese all'Ambiente, Lorenzo Nicastro.

Nicastro, infatti, appena insediatosi ha dato il suo ok al parco eolico in questione, suscitando le ire delle tre associazioni citate. Ma Di Pietro, che ci azzecca? Ci azzecca e come perchè, a detta delle tre associazioni pugliesi avrebbe usato due pesi e due misure nei confronti dell'eolico off shore: assolutamente contrario nel "suo" Molise, favorevole nella "loro" Puglia:

Di Pietro sta portando avanti da diversi anni una battaglia di civiltà e legalità contro l'invasione della Penisola Italiana da parte di mega impianti d'energia rinnovabile secondo modelli industriali ad alto impatto, nonché altamente speculativi, ai danni dei contribuenti e dello stesso ambiente

Ma allora, si chiedono Italia Nostra, Forum Ambiente e Salute e Comitato Civico di Maglie, per quale motivo questa lotta di civiltà non viene portata avanti anche in Puglia?

Simbolica è la battaglia dell’ Onorevole Di Pietro contro la collocazione di impianti eolici off-shore davanti alle coste della sua terra, il Molise; chiediamo perciò che non si utilizzino due pesi e due misure per il Molise, ed i mari del Salento e della Puglia tutta

Il parco eolico in questione, giusto per informazione, sarà costituito da 24 torri alte circa 100 metri che, a quanto pare, saranno almeno parzialmente visibili dalla costa pugliese.

Via | Forum Ambiente e Salute
Foto | Forum Ambiente e Salute

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: