La (dis)informazione sull'eolico secondo Piero Angela

Godetevi questo bel video messo su da quel genio che è byoblu. Oltre ogni dato, oltre ogni ragionamento c'è proprio una cosa dell'intervista di Piero Angela che non mi scende giù: quando afferma di non credere all'educazione. Ma lui è o non è un divulgatore? E dunque se non ci crede lui? Chi ci dovrebbe credere? Noi?

Comunque, a parte tutto tocca una nota dolente: educare al risparmio energetico e al cambio di abitudini energetiche è una faccenda assai complessa e difficile. L'ubriacatura di energia che stiamo sperimentando è un privilegio, che in 10mila anni di storia dell'umanità, ci siamo concessi solo dagli anni '60 dello scorso secolo. Ma forse la tecnologia ci potrebbe venire in aiuto grazie ai sistemi di domotica per il controllo degli elettrodomestici, ad esempio, o delle luci.

Infine, non credere nell'energia eolica, forse, l'unico vero competitor dell'energia nucleare, vuol dire non pensare seriamente al futuro delle generazioni.

  • shares
  • Mail
44 commenti Aggiorna
Ordina: