Giornata mondiale dell'Ambiente 2010: ma servono queste commemorazioni?

Il 5 giugno è la Giornata Mondiale dell'Ambiente voluta dall'UNEP

Il 5 giugno è la Giornata mondiale dell'Ambiente WED2010 o World Enviromental day, . Il giorno dopo è la volta della Giornata della decrescita. Oramai sul calendario a ogni giorno corrisponde una commemorazione molto spesso rivolta a sensibilizzare l'opinione pubblica alla tutela del Pianeta. La giornata dell'Ambiente è voluta e organizzata dall'UNEP, la sezione delle Nazioni Unite che si occupa di tutela ambientale: girano oltre a proclami, programmi e progetti anche tanti ma tanti soldi.

Dimostrazione? In Europa la manifestazione ufficiale si tiene nella verde Ginevra con il trenino elettrico che porta i visitatori in giro per il Parc Palais des Nations - Parc de l'Ariana aperto per l'occasione. Invece la sede mondiale dell'evento è in Rwanda, stato affatto tranquillo. Tema di questa giornata è "Milioni di specie. Un Pianeta. Un avvenire comune". Il Rwanda è stato scelto perché:

è un luogo straordinariamente ricco di biodiversità che ha fatto dei progressi enormi in merito alla protezione dell'ambiente.

Migliaia gli eventi organizzati in tutto il modo come azioni di pulizia di spiagge, fondali marini oppure, concerti, mostre, festival o meeting e tanto altro. I testimonials sono la top model Gisele Bündchen, ambasciatrice UNEP che nella settimana della moda a San Paolo dall'8 al 14 giugno porterà il messaggio per la tutela ambientale. Mentre Don Cheadle sarà nominato ambasciatore. Dal sito è possibile votare l'eroe del WED tra: Luo Hong fotografo; Roz Savage che ha attraversato il Pacifico in solitaria; Charles e Sho Scott padre e figlio che hanno attraversato il Giappone in tandem; David de Rothschild con il progetto Plastiki e il Progetto Kaisei per la pulizia degli oceani.

L'evento, com'è prevedibile, muoverà migliaia di persone con aerei, treni, auto, tra delegati, rappresentanti e partecipanti di lusso E il tutto probabilmente sarà ignorato dai media principali se non come notizia spot o curiosa a cui riservare pochi minuti o poche righe. Non si parlerà approfonditamente di alcun tema e noi in Italia continueremo a credere che gli OGM saranno la risposta all'economia agricola e non la tomba della nostra biodiversità; continueremo a credere che il nucleare sarà la soluzione all'autonomia energetica e che dobbiamo viaggiare per proteggere l'ambiente e festeggiarlo a Ginevra.

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: