Francia, votate on line la MissBio

Votate la Missbio

In Francia, lo sostengo sempre, in merito alle questioni ambientali mostrano una certa fantasia e sdrammatizzano piacevolmente argomenti, quali l'ecologia, che sotto il nostro tetto, spesso assumono il peso specifico del piombo.

Ebbene, ecco arrivare l'elezione di Missbio promossa da un portale che è tutto un programma: femininbio. Le fanciulle da votare sono state divise in tre sezioni: i personaggi, le impegnate e le blogger; per ognuna una scheda di presentazione. Partner dell'operazione i cosmetici So'Bio certificati Ecocert e Cosmébio. Insomma, quando marketing e impegno per l'ambiente vanno a braccetto. In premio, oltre alla fornitura di cosmetici, anche 12mila euro, 4000 euro per categoria, che saranno devoluti in beneficenza a un associazione che si occupa di sviluppo sostenibile.

Ma chi sarebbe una Missbio? E' una donna consapevole che le sue scelte possono avere un impatto sull'ambiente; è cosciente del fatto che lo sviluppo sostenibile è possibile partendo da piccoli gesti sino ad arrivare a cambiare le proprie abitudini.

Ecco dunque che tra le aspiranti Miss compaiono, oltre alle signore impegnate in ONG, come Gaëlle Bouttier Guérive che lavora per il WWF o Émilie Barrucand che lavora per l'associazione Wayanga impegnata nella salvaguardia della Foresta amazzonica, anche Cécile de France, attrice e ambientalista convintissima, Axelle Red cantante e ambasciatrice UNICEF o Aïssa Maïga attrice e madrina dell'Ethical fashion Show. Tra le blogger ci sono Karambole, Mam'zelle émie e Virginie.

  • shares
  • Mail