In Canada primo passo verso la legge di riduzione della CO2

In Canada primo passo verso la legge di riduzione della CO2

Il Canada fa un passo avanti verso la nuova legge che impegna il paese a ridurre le proprie emissioni di CO2: la Camera dei Comuni, infatti, ha recentemente votato favorevolmente il New Democrat Climate Change Accountability Act.

Si tratta di una legge che mira a ridurre le emissioni di gas serra del 25% rispetto ai livelli registrati nel 1990 entro il 2020 e dell'80% nel 2050. Obbiettivi decisamente ambiziosi, che si basano sulla possibilità, affidata dalla legge al governo centrale, di stilare nuove regole e provvedimenti specifici per la riduzione delle emissioni. Una sorta di "delega verde" affidata dal parlamento al governo canadese. Bruce Hyer, deputato primo firmatario della legge ha salutato positivamente la sua approvazione:

Il Canada potrà finalmente avere regole e quadri chiari per combattere il cambiamento climatico e camminare a testa alta all’interno della comunità internazionale

Anche alcune regioni e province canadesi stanno mettendo in atto ulteriori sforzi, oltre a quelli del governo centrale, per la riduzione della CO2: la British Columbia, ad esempio, ha proposto il Clean Energy Act relativo alla produzione di energia da fonti rinnovabili. Si parla di un impegno notevolissimo: dal 90% al 93% del totale.

Numeri del genere potrebbero sembrare irrealizzabili, ma il Canada ha dalla sua parte la possibilità di utilizzare in modo massiccio l'idroelettrico. Unico lato "oscuro" del Canada in fatto di politiche ambientali resta, a questo punto, il fermo intendimento di produrre grandi quantità di petrolio non convenzionale nei prossimi anni. Che sia destinato al mercato estero nell'ottica di una politica energetica a due facce?

Via | Italia Clean Technology
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: