Griglie roventi: scatta in Veneto la protesta contro il campionato mondiale di barbecue

Luca Zaia, Governatore del Veneto a una edizione di Griglie Roventi La prima tappa di Griglie roventi, campionato mondiale di barbecue, giunto alla quinta edizione, si è conclusa lo scorso 24 giugno a Belluno. Le altre due tappe sono a Asiago (Vicenza) il 18 luglio e la finale a Caorle (Venezia) il 29 luglio. La manifestazione è benedetta dalla Regione Veneto, guidata dall'ex Ministro per l'agricoltura Luca Zaia. Ma l'iniziativa sembra essere diventata per il più veneto dei veneti un clamoroso autogol. Infatti, a Il giornale di Vicenza stanno giungendo copiose mail di protesta per questa manifestazione valutata da molti cittadini, "una inutile strage di animali".

Infatti sulla griglia sono finiti e ci finiranno quintali di carne bovina veneta. Di grigliare ortaggi neanche a parlarne. Infatti l'obiettivo dichiarato dagli stessi organizzatori è promuovere le tipicità enogastronomiche del Veneto. Ha detto l'Assessore regionale al Turismo Marino Finozzi:

La manifestazione esalta il cucinare all’aria aperta, la convivialità e l’utilizzo di prodotti di qualità perché il turismo è la leva per lo sviluppo economico.

Non la pensano così le centinaia di persone che hanno inondato la mail de Il Giornale di Vicenza con le loro proteste, definendo la grigliata:"una strage di animali". C'è addirittura chi suggerisce di ribattezzare l'evento "Griglie dementi". Qui e qui trovate i lunghi elenchi delle mail di protesta.

Foto | Regione Veneto

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: