I panda del Lago Maggiore

panda minoreSono scappati, si sono persi, sono stati ritrovati quasi tutti vivi i panda minori (Ailurus fulgens fulgens) che erano riusciti a evadere dal parco faunistico "La Torbiera", in provincia di Novara, lo scorso dicembre. Si trattava di una femmina adulta con due cuccioli (il padre aveva deciso di restare nell'ambiente conosciuto).

La madre si era fatta ritrovare in giornata, nei paraggi del parco. Il cucciolo maschio era stato ritrovato dopo un paio di settimane, ma la femminuccia aveva deciso di restare in giro da sola.
Purtroppo la sua fuga è durata solo un paio di mesi, terminando sotto un camion a 20 Km dal parco, distanza ritenuta troppo grande e troppo densa di abitazioni perchè l'animale possa averla percorsa da solo. La cosa lascia pensare che qualcuno l'abbia intenzionalmente trasportata fin là, magari pensando di tenersela a casa e poi ripensandoci e liberandola.

I panda minori sono una specie Himalayana minacciata di estinzione a causa della deforestazione, per questo vengono studiati e se ne tenta la riproduzione in cattività. Si nutrono prevalentemente di germogli di bambù, integrando la dieta con radici, bacche, uova e piccoli vertebrati. Immagino che la cuccioletta, da sola in un ambiente con ben pochi bambù come il Lago Maggiore, non sarebbe riuscito a sopravvivere.

» Il parco faunistico "La Torbiera"

» La scheda sui panda minori nella Wikipedia

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: