Nucleare: nuove rogne per l'Epr di Flamanville

Nucleare: nuove rogne per l'Epr di FlamanvilleIl Comitato di riflessione, informazione e lotta al nucleare (Crilan) avanza seri dubbi sulla sicurezza della centrale nucleare francese di Flamanville. Secondo l'associazione, infatti, la lega M5 di rivestimento delle barre di combustibile nucleare non sarebbe sufficientemente sicura.

Ciò ha portato Crilan, il 10 luglio, a inviare una richiesta all'Autorità di sicurezza nucleare francese per la revoca dell'autorizzazione al reattore EPR di Flamanville.

La stessa associazione, nel marzo di quest'anno, insieme ad altre associazioni e alla rete Sortir du nucleaire aveva affermato di essere in possesso di documenti interni ad Edf dai quali si evince che l'Epr in costruzione a Flamanville presenterebbe un “rischio di incidente maggiore” rispetto al reattore esploso a Cernobyl.

Il Primo Ministro francese Francois Fillon aveva risposto che l'Epr è il reattore più sicuro al mondo nella sua categoria.

Via |
Brest Ouvert
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
20 commenti Aggiorna
Ordina: