Le spezie, per ridurre il gas metano negli allevamenti

Le spezie, amate o detestate, sono da sempre uno degli infallibili "rimedi della nonna". Forti delle loro propietà batttericida, antisettiche, digestive e chi più ne ha più ne metta, sono da secoli al centro delle nostre tavole e utilissimi in casi specifici di problemi intestinali o allo stomanco. Ciò che, però, non ci aspettavamo era che potessero influire anche sulla riduzione di gas serra nell'atmosfera specie per quella porzione di esso proveniente dagli allevamenti e dalle deiezioni animali...

Secondo un ricerca dell'Università di Newcastle (Gran Bretagna), capeggiata dal dottor Abdul Shakoor Chaudhry e pubblicata da "Asian-Australasian Journal of Animal Sciences 2010", infatti, le spezie diminuirebbero il gas metano prodotto dall'organismo di ovini e di bovini.

Il coriandolo nella fattispecie, grazie alla sua composizione chimica ricca di acidi insaturi, permetterebbe quasi di dimezzare la produzione di metano, passando da 14ml/g per alimento a 8ml/g, e favorendo un calo nella produzione di gas pari al 40%. La curcuma e i chiodi di garofano invece, prometterebbero riduzioni rispettivamente nell'ordine del 30% e del 22%. A tutto vantaggio dell'ambiente, della salute e delle papille gustative degli animali da allevamento..

Via | newsfood
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: