Nucleare: perchè non a Riesi? Darebbe tanto lavoro...

Nucleare: perchè non a Riesi? Darebbe tanto lavoro...Ogni tanto un pezzo di colore sul nucleare ci vuole: abbassa i toni e rasserena i bollenti spiriti. Qui, però, siamo ai confini con la satira...

Angelo Modica, chi era costui? Era un maresciallo dei Carabinieri, ora è un esponente politico del Pdl di Riesi, in provincia di Caltanissetta. Girovagando per i siti di informazione locale siciliani mi sono imbattuto in questa persona che ha una proposta straordinaria: costruire una centrale nucleare nella sua città per dare tanto lavoro ai suoi concittadini. Il Giornale di Gela riporta le sue parole:

Tanta gente è entusiasta delle mia proposta. Anche alcuni esponenti locali di partiti della sinistra che dimostrano interesse per il progetto. Solo un ristretto gruppo si dice contrario ma la stragrande maggioranza dei riesini è favorevole alla centrale nucleare che potrebbe risollevare le sorti economiche della collettività

E poi, orgoglioso...

Tante persone mi hanno contattato per chiedermi maggiori chiarimenti in merito. A settembre organizzerò un convegno al quale parteciperanno esperti di nucleare. Con molta probabilità sarà presente per dissipare dubbi il noto fisico Antonino Zichichi, che illustrerà e documenterà l’importanza dell’energia nucleare a la sicurezza della struttura

Se a settembre viene Zichichi a Riesi ci vado anche io e gli chiedo come mai non ha voluto rispondere alle domande sul nucleare e sul clima di Ecoblog. A parte questo, il buon Angelo Modica prende parola anche sulle critiche al nucleare che, persino a Riesi, non mancano:

Tanta gente è disinformata, non si documenta abbastanza sull’energia nucleare. La centrale non è inquinante, non emette radiazioni nocive e potrebbe offrire mille posti di lavoro. Opportunità occupazionale dove il lavoro è carente. Riesi ha la possibilità di diventare il polo industriale del Sud Italia

Mille posti di lavoro!!! Capperi, sembra un vecchio sketch di Giovanni Cacioppo che, ai tempi del milione di posti di lavoro promessi da Berlusconi propose: in Sicilia ci sono un milione di curve pericolose, mettiamo un disoccupato ad ogni curva con un cartello "Rallenta!".

Poi Modica spara la chicca:

Vadano a documentarsi sulla centrale francese inaugurata nel mese di giugno dal Ministro Stefania Prestigiacomo. Anzi invito l’amministrazione a mettersi in contatto con il Ministero delle Infrastrutture. Si diano da fare per creare sviluppo economico

La centrale in questione è ovviamente quella di Flamanville, che non è stata affatto inaugurata e che, anzi, ha dei paurosi ritardi...

Ma, ancor prima, voi sapete dove si trova Riesi? Quasi al centro della Sicilia, a 40 chilometri in linea d'aria dal mare, lungo le pericolosissime curve che collegano il sud est siciliano con l'autostrada Palermo-Catania. Fino al maggio del 2009 per arrivare al capoluogo si prendeva la Caltanissetta-Gela ed era comodissimo. Poi è crollato, in territorio di Butera proprio a pochi chilometri da Riesi, il viadotto Geremia II (aveva appena tre anni, uno smottamento, cose che capitano) e si è tornati tutti sulla vecchia strada polverosa.

Peccato, in questo modo i mezzi pesanti diretti al cantiere della centrale nucleare di Riesi ci metteranno molto più tempo ad arrivare...

Via | Giornale di Gela
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: