Carne di scoiattolo grigio nei supermercati britannici

Chi di noi è stato a Londra, non avrà certamente rinunciato a una gita ad Hyde Park per godere, in uno dei parchi più riposanti della Capitale britannica, della compagnia dei simpatici scoiattoli, fin troppo avvezzi - ormai - alla presenza umana e alle leccornie che questi sanno loro offrire.. Almeno finché non sono proprio loro a finire nel piatto, in virtù di alcune presunte propietà organolettiche e di alta digeribilità che condividerebbero con i conigli.

Da alcuni anni, infatti, la carne di questo bell'animale viene "gustata" in vari modi... E c'è persino chi ha tentato di utilizzare il consumo dello scoiattolo grigio "in fricassea" come modalità di salvezza per - l'ormai minacciatissimo - scoiattolo rosso europeo... Ma gli animalisti oltre Manica non sono rimasti a guardare e in questi giorni stanno organizzando manifestazioni e conferenze allo scopo di indurre il rigetto di un'abitudine forse atavica ma attualmente ingiustificata, aizzandosi prevalentemente contro la catena Budgens, l'unica - al momento - in cui sia ancora possibile trovare la carne del simpatico roditore ... In particolare, Juliet Gellatley - fondatrice dell'Associazione "Vegan" Viva, nonché noto zoologo - in una intervista al Daily Mail ha così commentato:

l'abbattimento di migliaia di scoiattoli grigi a favore di quelli rossi è un concetto irrazionale, disumano e destinato a fallire.. Inoltre, è molto triste che Budgens stia permettendo il massacro solo per distinguersi dalla massa. L'unico messaggio che stanno dando è quello di lucrare sul sangue di un animale.

Sempre al medesimo giornale, poi, l'associazione ha dichiarato che molti fra questi roditori oggetto di un redivivo "interesse culinario" vengono spesso lasciati per giorni interi a sanguinare dopo essere stati bastonati...

Via | the Telegraph
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: