All'Università del Messico hanno inventato l'aria condizionata che va a energia solare

Il prof rivera e il sistema di consizionamento alimentato da pannelli solari Gli scienziati del Centro per la ricerca energetica CIE della UNAM, Universidad Nacional Autónoma de México, guidati dal professore Wilfrido Rivera ( a sinistra nella foto con l'impianto di condizionamento), hanno messo a punto un sistema di climatizzazione alimentato da pannelli solari, adatto al clima caldo umido del Messico.

Ha detto il Prof. Rivera:

Già esistono macchine del genere prodotte in Germania e in Giappone. Il nostro progetto, invece, è specifico per le condizioni meteorologiche del Messico.

Una delle novità riguarda la "torre di raffreddamento" che di solito usa acqua per dissipare il calore prodotto ma luogo ideale per il proliferare della legionella. Il sistema sviluppato da Robert Best, Octavio Garcia, Gomez e Victor Rivera fa si che la torre di raffreddamento non usi acqua ma aria, eliminando così il problema legionella. Il condizionatore arriva dopo circa 20 anni che sono allo studio sistemi del genere che abbiano come sistema di alimentazione l'energia solare, risorsa abbondante nella maggior parte del paese.

Il sistema, che per ora risulta essere ancora troppo ingombrante, dovrebbe poter durare almeno 15 anni senza ricevere manutenzione. Spiega il prof. Rivera:

Tutto ciò che serve è tenere pulito il campo dei collettori per catturare al meglio le radiazioni solari.

Inoltre, questo progetto è stato recentemente approvato dal Ministero per l'Energia e dal Consiglio Nazionale per la Scienza e la Tecnologia e vi sono due società interessate: la Modulo Solar e la RDMES Technology, quindi, le prospettive per il sistema di condizionamento a energia solare progettato dall'università, sono incoraggianti.

Via | Greenopolis, Milenio
Foto | Milenio

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: