Seguici su

Associazioni

Energia eolica. Crescita frenetica: più 43% nel 2005


Secondo le cifre annunciate oggi dal GWEC (global wind energy council), il numero di impianti eolici installati nel 2005 è aumentato del 43% rispetto all’anno precedente con un aumento del totale degli impianti del 25%. Continua dunque a ritmi frenetici la crescita dell’energia eolica, trascinata dalle preoccupazioni ormai diffuse che a breve scadenza ci si possa trovare di fronte a una crisi del petrolio ben più seria di quanto abbiamo mai visto finora.

Gli stati con la maggior potenza eolica installata sono la Germania (18.428 MW), la Spagna (10.027 MW), gli Stati Uniti (9.149 MW), L’India (4.430 MW) e la Danimarca (3.122 MW). Quest’anno, l’India ha superato la Danimarca come il quarto paese eolico nel mondo. L’Italia si trova abbastanza indietro, ma ha comunque raggiunto e superato il limite dei 1.000 MW di capacità installata.

Se si riuscisse a mantenere questi ritmi di crescita di energie rinnovabili come il fotovoltaico e l’eolico l’estrapolazione dei dati (vedere per esempio l’articolo di Emilio Martines) indica che in un paio di decenni sarebbe possibile raggiungere e superare la produzione energetica oggi ottenuta dai combustibili fossili. Certamente, rimangono problemi tecnici da affrontare prima che l’energia rinnovabile possa sostituire completamente i fossili, ma lo sviluppo rapidissimo di queste tecnologie fa ben sperare che lo si possa fare in tempi rapidi.

Rimangono, più che altro, problemi politici e sociali nel senso di creare un ambiente legislativo che sia favorevole alle rinnovabili e di abbandonare un atteggiamento che le considera ancora come “alternative” (ovvero secondarie) rispetto ai fossili. La barriera che ci blocca nella dipendenza dai fossili e come quella di chi è dipendente da una droga pesante. Il problema è quasi tutto nella nostra testa.

[ un post di Ugo Bardi – Aspo Italia ]

Ultime novità

Animali11 anni ago

Galline ovaiole ancora in gabbia: l’Europa ci mette in mora

All'Italia con altri 19 paesi membri arriverà una bella letterina di messa in mora, ossia una consistente multa per non...

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban, qui giace il protocollo di Kyoto

COP17, una lapide per il protocollo di Kyoto?

EcoComunicazione11 anni ago

Ecogeo l’app della Regione Piemonte geolocalizza servizi per l’ambiente

Una nuova app della Regione Piemonte per iPhone permette di conoscere la localizzazione di ecocentri, punti per l'acqua pubblica, colonnine...

Clima11 anni ago

EEA, la hit delle 191 industrie che inquinano di più l’aria in Europa

L'Agenzia europea per l'Ambiente ha stilato la classifica delle 191 industrie pesanti che inquinano l'aria: tra le italiane al 18esimo...

Animali11 anni ago

Bravo Napolitano che nomina Jane Goodall Grande Ufficiale della Repubblica Italiana

la signora delle scimmie jane goodall è stata nominata grande ufficiale della repubblica italiana dal presidente giorgio napolitano

Associazioni11 anni ago

Durban, Greenpeace spedisce una cartolina a Clini dal caos climatico

Una cartolina a Clini dal caos climatico

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban: si discute di Kyoto o di economia?

protocollo di kyoto e cambiamenti climatici a Durban, ma si discute anche di economia delle emissioni

Inquinamento11 anni ago

Regione Puglia: i rifiuti saranno bruciati da nuovi inceneritori

sei nuovi impianti per l'incenerimento in Puglia, la regione sembra abbandonare ogni progetto di raccolta differenziata e riciclo

Foto & video11 anni ago

Natale, luminarie a LED sugli Champs-Elysées alimentate dal fotovoltaico

Miracolo del risparmio energetico e estetico sugli Champs-Elysées a Parigi per le luminarie natalizie

Politica11 anni ago

A Bari le Cartoniadi e a Capannori la Tia personalizzata: guadagnare soldi dai rifiuti

i comuni si attrezzano per guadagnare soldi dai rifiuti, coinvolgendo i cittadini in un araccolta differenziata molto intensa