Evoluzionisti contro creazionisti

Charles Robert DarwinL'antico dibattito tra coloro che credono che il mondo sia stato creato da un "architetto intelligente" e coloro che ritengono che si sia evoluto secondo le leggi naturali si sta riaccendendo.

Il dibattito era partito dalle aule universitarie dove, dopo Darwin, si scontravano evoluzionisti e creazionisti. Col passare del tempo i creazionisti si sono evoluti (scusatemi l'ironia implicita) e si sono ribattezzati "intelligent designers". Oggi la discussione si è spostata nelle scuole pubbliche statunitensi, dove un gruppo di designer vorrebbe che nelle lezioni di scienze si insegnasse ai bambini che un "architetto non meglio identificato" ha progettato il mondo. Gli evoluzionisti vorrebbero che questa teoria venisse inserita nel programma di religione.

In Missouri stanno valutando di rendere insegnabile solo la scienza che può essere provata da esperimenti. La paleonotologia non è una scienza perchè non si possono fare esperimenti con i dinosauri, che secondo i vecchi creazionisti, sono stati nascosti dal diavolo nelle rocce per trarre in inganno gli uomini di fede.

I designer hanno l'appoggio di Bush, che ha dichiarato che i ragazzini dovrebbero avere accesso a differenti "visioni" del problema.

Confrontarsi con l'incertezza della scienza, con il principio di falsificazione, con la probabilità che qualcosa sia vera fino a prova contraria mi pare una buona cosa. Il problema è che andrebbe rivisto tutto il sistema educativo: dovremmo smettere di insegnare fatti e insegnare solo a valutare le fonti, farsi un'opinione e cercare da soli le risposte alle proprie domande. Queste sono anche le linee guida del decennio dell'educazione sostenibile promosso dall'ONU.

» Gli intelligent designer sulla BBC (in inglese)

» Il decennio dell'educazione ambientale sostenibile

  • shares
  • Mail
12 commenti Aggiorna
Ordina: