Riduciamo gli imballaggi intermedi: la spesa mettila in rete

shopper in rete Io me le ricordo ancora le borsette in rete: poco ingombranti, facilmente lavabili e trasportabili; si adeguano al contenuto. Le migliori per fare la spesa. Su queste considerazioni ha preso il via una nuova campagna, La spesa mettila nella rete, promossa da Comuni virtuosi, per ridurre gli imballaggi intermedi. Abbinata a questa iniziativa anche Sfida all'ultima sporta sull'onda della recente porta la sporta che si è appena conclusa per la settimana europea per la riduzione dei rifiuti.

Il retino è in cotone decisamente utile a eliminare quelle odiose bustine di plastica che si trovano non solo nei reparti ortofrutta dei grandi iper ma oramai anche dal fruttivendolo o al banchetto al mercatino rionale.

Cosa conviene fare dunque? Spiega portalasporta:

Procurati uno o più set di retini riutilizzabili e lavabili in cotone ed ENTRA IN AZIONE. Dal fruttivendolo e al mercato puoi mettere ortaggi e frutta direttamente in borsa, come si faceva una volta, e utilizzare il retino per contenere l'ortofrutta a pezzatura più piccola come fagiolini, prugne, albicocche, ecc. Come potrai notare stiamo proponendo questa soluzione sia verso i singoli esercizi sia verso la grande distribuzione organizzata. Per quanto riguarda quest'ultima stiamo inviando una comunicazione personalizzata alle direzioni dei maggiori gruppi. Invitiamo tutti coloro che vogliono aiutarci a veicolare al meglio questa proposta, a promuoverla presso i singoli negozi frequentati e anche verso la grande distribuzione. Sia direttamente, qualora si disponga di canali conosciuti o privilegiati, sia contattandoci per coordinare l'intervento o per informarci su eventuali azioni già intraprese.


Per quanto riguarda Sfida all'ultima sporta, questa è organizzata da enti e comuni:

Si ispira ad una competizione avvenuta lo scorso anno nel Colorado e che ha visto oltre 30 cittadine e un'intera contea fronteggiarsi in una gara a quale comunità consuma meno sacchetti. Gli esercizi commerciali aderenti, dai negozi di vicinato ai supermercati, hanno conteggiato, per un periodo di 6 mesi, i sacchetti risparmiati sulla base degli acquisti effettuati dai clienti senza utilizzare sacchetti monouso. Il premio in palio, una fornitura di pannelli solari completa di installazione, acquisita con il contributo degli sponsor è andato a beneficio della scuola locale del comune vincitore, Basalto. La sfida, che ha entusiasmato migliaia di partecipanti, ha permesso un risparmio complessivo per l'ambiente di oltre 5 milioni di sacchetti, con risultati che si sono mantenuti nel tempo.

Qui le FAQ per chi ne volesse sapere di più e organizzare una iniziativa di promozione delle borse e dei retini.
Via | Comunicato stampa

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: