Seguici su

Animali

Squali teleguidati dai militari

Hanno impiantato una trasmittente nel cervello di alcuni squali, collegata a degli elettrodi, e grazie a questo sistema possono “telecomandare” la bestia e farla andare dove vogliono. Il piano è di mettere gli squali in coda alle navi da pedinare per raccogliere e ritrasmettere dati. Lo squalo può essere teleguidato fino a distanze di 300 km dalla base trasmittente, grazie a segnali sonar.

A farlo è stata l’università di Boston, grazie ad una sovvenzione del Pentagon’s Defence Advanced Research Projects Agency. Se ne è parlato alle Hawaii, durante lo svolgimento dell’Ocean Sciences Meeting of the American Geophysical Union e il progetto è stato pubblicato sul New Scientist di marzo.

Noi continuiamo a seguire gli squali del Mediterraneo su MedShark, sperando che non siano marionette di qualcuno, ma veri, liberi squali.

Ultime novità