Dall'UE un mega finanziamento per lanciare sul mercato le tecnologie per la cattura e lo stoccaggio di CO2

Emissioni CO2Qualche mese fa su Ecoblog si parlò del fatto che nel Parlamento Europeo si stasse discutendo sulla possibilità di gettare le basi per sviluppare il Carbon Capture and Storage (CCS) ovvero lo stoccaggio della CO2, una tecnica che al momento esiste soltanto allo stadio di prototipo e che lascia molto perplessi gli stessi esperti del settore. Ebbene, in questi giorni dalla sede di Bruxelles, arrivano segnali che ci indicano come gli intenti dell'UE si siano trasformati in realtà.

E' stato infatti approvato un maxi finanziamento di circa 4 miliardi di euro, di cui una buona parte verrà concesso agli Stati membri per progetti volti a favorire il passaggio alla fase commerciale delle tecnologie di cattura e stoccaggio delle emissioni. Secondo il provvedimento, la copertura finanziaria necessaria sarà garantita dalla cosiddetta "New Entrant Reserve 300", il fondo costituito attraverso la vendita di 300 milioni di crediti CO2 provenienti dalla riserva dei nuovi entranti nel meccanismo europeo di scambio delle emissioni (Ets).

Proprio un anno fa riportammo notizia del fatto che anche in Italia l'allora Ministro dello Sviluppo Economico Claudio Scajola avesse illustrato un piano d’azione per individuare siti utili per la cattura e lo stoccaggio della CO2. I progetti per poter concorrere al finanziamento dovranno dimostrare di essere in grado di catturare una quantità di emissioni equivalenti ad un impianto di capacità pari a 250 MW de avere un’efficienza di almeno l’85%.

Via | Ecodallecitta.it
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: