Nucleare Cina: tre incidenti in cinque mesi nella centrale di Daya Bay costruita da Areva

Nucleare Cina: tre incidenti in cinque mesi nella sola centrale di Daya BayLa centrale nucleare di Daya Bay, in Cina, è al centro di una polemica fondata sui suoi incidenti, presunti o reali. Sarebbero infatti almeno tre i problemi riscontrati negli ultimi cinque mesi, ma i proprietari dell'impianto negano.

Daya Bay è una centrale giovane, inaugurata nel 1993, costruita da Framatome (oggi Areva) con tecnologia PWR, cioè la generazione precedente agli Epr che dovrebbero essere installati in Italia con l'accordo Enel-Edf. Nonostante la giovane età i problemi, seppur di piccola entità, non mancano. Gli ultimi tre ad aprile e maggio e ottobre: tre "microfessure" nel circuito di raffreddamento che furono rivelati alla popolazione diverse settimane dopo. Si disse che non c'era stata fuoriuscita di radiazioni.

A giugno Radio Free Asia tira fuori la notizia che c'è stata una perdita da una barra di combustibile. China Light & Power, proprietaria dell'impianto, smentisce tutto e, ad oggi, non è chiaro cosa sia successo. La popolazione locale, e anche quella di Hong Kong che non è lontana, non ha mai gradito la centrale: manifestazioni prima e durante la costruzione, insofferenza oggi che non riescono a capire se e quando ci sono gli incidenti.

Via | Green et Vert
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: