Edoardo stoppa, il fratello degli animali a Striscia sarà vegano o no?

Edoardo Stoppa

Nella bella intervista fatta da Luca, cugino di petsblog a Edoardo Stoppa c'è l'occasione per conoscere meglio questo bizzarro e intrigante personaggio televisivo.

L'impegno di Stoppa per la tutela degli animali è evidente: si muove tra denunce di falsi veterinari o di maltrattamenti vari inclusi quelli subiti nei canili lager. Per Edoardo non c'è minaccia che tenga e lui è sempre in prima linea per dare voce a chi voce non ha (qui trovate tutti i video dei suoi servizi/denuncia).

Tra le notizie che vorrebbe dare ci sono:

la fine degli allevamenti intensivi per ricondizionarli in strutture a portata di “animale”; è stata abolita e resa fuorilegge la vivisezione: nessun fine può essere così nobile da giustificarla, oltre ad essere, nel 99% dei casi, totalmente inutile; oggi è stato adottato l’ultimo cane randagio presente sul territorio italiano.


Infine il nostro Luca gli pone la domanda più tosta:
D.: Sei vegetariano/vegano? Pensi che potresti un giorno diventarlo?

R.: E' una delle domande che mi viene posta più di frequente, non ho mai risposto pubblicamente perchè so che la mia risposta, positiva o negativa che sia, sarebbe strumentalizzata da entrambe le parti. Posso esserlo o non esserlo; non penso sia questa la cosa importante: conosco vegani che fanno fatica ad accarezzare un gattino di strada perchè troppo sporco e per assurdo, conosco cacciatori che (anche se puo' sembrare un paradosso!!!!) hanno un grande rispetto degli animali e della natura. Odio la caccia, odio la pesca, non per questo posso considerare dei delinquenti tutti quelli che praticano queste attività. Il nocciolo della situazione è il rispetto dell'animale che deve essere totale: vi faccio un esempio: se una mucca potesse vivere libera nei campi, brucando tranquillamente tutto ciò che madre natura gli ha messo a disposizione e fosse curata e accudita, penso che poco importerebbe se ALLA FINE DELLA SUA VITA, invece di finire sottoterra o di diventare cibo per gli altri animali, venga consumata dall'uomo. Il vero problema...è che, per come è stato strutturato il sistema, gli animali vengono maltrattati dal momento in cui nascono, fino a quando muoiono!!!!!!! Questo è il vero obbrobrio. Per trasformare 6.000.000.000 di uomini in vegani ci vorranno ancora varie generazioni: la battaglia che penso debba essere combattuta ai nostri giorni è quella di mangiare meno carne, molta meno; oltre a guadagnarci la salute, questo permetterebbe di realizzare degli allevamenti "umani", nel rispetto dell'animale.

Foto | Edoardo Stoppa

  • shares
  • Mail
10 commenti Aggiorna
Ordina: