''La pietanza non avanza'', a Torino si recupera il cibo delle mense scolastiche

La pietanza non avanza a Torino

Da gennaio a Torino partirà l'iniziativa “La pietanza non avanza - Gusta il giusto, dona il resto” grazie alla quale non andrà più sprecato il cibo integro avanzato nelle mense scolastiche . L'iniziativa, che porterà anche alla riduzione dei rifiuti delle mense, si concluderà a fine 2011 e coinvolgerà inizialmente solo cinque scuole torinesi (la “Antonelli” di via Vezzolano 20, la “Aurora” in via Cecchi 16, la “Fontana” di via Buniva 19, la “Spinelli” in via San Sebastiano Po 6 e l’istituto “Gozzi” in via Gassino 13) per un totale di circa 1500 pasti al giorno.

I pasti avanzati saranno consegnati agli asili notturni Umberto I di Torino, dove verranno distribuiti ai bisognosi.

L’assessore regionale all’Ambiente Roberto Ravello ha definito ''La pietanza non avanza'':

Un'iniziativa contro gli sprechi in un momento di crisi, ma anche un messaggio educativo forte di solidarietà.

Via | Regione Piemonte

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: