Vendola: la Puglia produrrà energia pulita per l'Italia.


La regione Puglia ha pubblicato uno studio sul "Bilancio Energetico Regionale e Documento Preliminare per la Discussione", che di fatto è la base per la stesura del futuro piano energetico regionale.


La Puglia attualmente produce il doppio dell'energia che consuma, molta della quale viene prodotta utilizzando combustibili fossili.

L'intenzione della giunta regionale è quella continuare è di rafforzare ancora di più la produzione energetica della regione, ma riducendo progressivamente l'utilizzo di petrolio, carbone e gas fossili.



Secondo Vendola la strada da intraprendere, e su cui investirà pesantemente, è quella dell'eolico, del fotovoltaico e delle biomasse. Riguardo ai rigassificatori, la regione si mostra favorevole, ma assicurano che nel valutarne la fattibilità terranno conto anche dei pareri, delle esigenze e dei timori della popolazione interessata. Questo si traduce in un "no" secco al rigassificatore di Brindisi, se ne ipotizza uno a Taranto, che sarà valutato assieme agli abitanti dell'area.


Vendola parla anche del nucleare, spiegando che la Puglia è determinatamente contraria, definendo il dibattito di questi mesi sul ritorno all'energia atomica un'opera di depistaggio da parte di chi ha interessi nell'osteggiare l'affermazione della cultura dell'energia rinnovabile e del risparmio energetico.



[fonte: La Gazzetta del Mezzogiorno | Foto: eol.eolica.tv]


[by Enrico Pascucci]

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: