Nanà, pentola in rame e ceramica che consuma metà energia


Qualche giorno fa a Treviso ho conosciuto Ruggero Canova che mi ha presentato il progetto di Nanà, pentola in rame e ceramica. La pentola è un prodotto interessante, anche se per ora nella fase di concept, perché consente di usare la metà del gas necessaria per cuocere le pietanze.

Il rame è un ottimo conduttore e viene protetto dalla ceramica che lo riveste in film sottile. Mi spiega Ruggero:

La tecnologia che stiamo sviluppando è un film trasparente in ceramica, che ricopre l'intera superficie delle nostre pentole. Questo materiale è altamente biocompatibile e può rimanere a contatto con gli alimenti per lungo tempo senza alcuna contaminazione. Il nostro prodotto è riciclabile al 100% e consuma fino al 50% energia in meno rispetto agli altri materiali. Grazie alla conducibilità termica del rame, questa pentola scalda 24 volte più velocemente di una equivalente in acciaio.  Le maniglie sono ricavate durante lo stampaggio della pentola. Una speciale vernice termoisolante protegge le mani dalle scottature, quando si afferra la pentola calda.

Il progetto si compone grazie a Nanà Innovations S.r.l. un'azienda con forti competenze in nanotecnologie e product design e dal partner tecnico Nanofab S.c.a.r.l. (Venezia), un grande centro di ricerca sulle nanotecnologie. Il brevetto, mi dice Ruggero arriverà a breve e la preserie entrare in produzione tra dieci mesi e conclude:

Le pentole Nanà sono concepite sia per cuocere il cibo, sia per conservarlo.

Nanà, pentola che fa risparmiare energia


  • shares
  • Mail
10 commenti Aggiorna
Ordina: