Astroturfing: troll e commentatori in lobby pro OGM (e non solo) su internet

Erba vera o erba sintetica? Qualche post fa a proposito di una patacca di pubblicità parlavamo di astroturfing, cioè di quella orribile pratica che fa passare un opinione che in realtà veicola il messaggio preciso di una lobby (qui la bella spiegazione di Ugo Bardi). Questo smantellamento del dialogo sembra concentrarsi sopratutto verso gli argomenti ambientalisti. E' facile intuire il perché: si cerca di dirottare l'opinione pubblica dalla parte delle lobby, foraggiate dalle multinazionali, affinché tutto, consumi, sprechi, sfruttamento delle risorse resti così com'è.

Se ne parla su Monbiot e l'autore spiega che i commentatori di questa risma sono anche detti i members of 50 cent Party, in quanto , come riferisce BBC sono pagati mezzo yuan a commento.

Riferisce l'autore del post:

Ho incrociato per la prima volta l'astrosurfing nel 2002 quando gli investigatori Andy Rowell e Jonathan Matthews cercavano riscontro nei commenti di due commentatori che si firmavano Mary Murphy e Andura Smetacek. Questi lanciarono feroci attacchi attraverso forums, contro uno scienziato e la sua ricerca su colture di mais in Messico contaminate da OGM.

Spero che da oggi in poi leggeremo con maggior distacco e occhio critico i tanti commenti feroci e deliranti contro le energie verdi, l'agricoltura biologica, la sostenibilità ambientale, le emissioni di CO2.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: