Dipendenza fossile

Petrolio

l mensile Quark fotografa la dipendenza mondiale dalle fonti energetiche fossili non rinnovabili ed inquinanti come gas e petrolio.

Unione Europea: 82% dell'energia consumata proviene da combustibili fossili di cui 65% importati.



  • Germania: 95% di cui importati 76%

  • Francia: 55,8% / 99,9%

  • Gran Bretagna: 91,2% / 5%

  • Russia: 89,1% / 0%

  • Islanda: 38% / 100%

  • Africa: 92,1% / 0%

  • Australia: 96,9% / 0%

  • India: 93,9% / 71,5%

  • Medio Oriente: 99,1% / 0%

  • Giappone: 82,9% / 99,9%

  • Brasile: 60% / 21,8%

  • Canada: 68,3% / 0%

  • Cina: 93,8% / 7,7%

  • USA: 89,3% / 33,5%


  • Italia: Combustibili fossili sui consumi totali 94% di cui importati 90%



Da questi dati emerge come il mondo sia fortemente dipendente dai combustibili fossili 90%. L'energia nucleare non ha mai preso piede 6%. Le rinnovabili sono ancora lontane dall'essere sfruttate in maniera incisiva 6%. Canada, Australia, Medio Oriente, Russia, Africa sono gli unici paesi autosufficenti.

[fonte: Quark n°61]

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: