Roghi a Afragola: bruciano rifiuti pericolosi?

A proposito di emergenza rifiuti in Campania. Ecco un aspetto che viene troppo spesso glissato da media nazionali e locali concentrati a raccontare delle discariche: il fenomeno dei roghi tossici. In alto l'ultimo episodio, in ordine di tempo, filmato ieri: cosa diavolo brucia a Afragola, tra l'Ikea, l'Ipercoop e l'Aeroporto di Capodichino? Dal fumo nero e denso che si sprigiona dai roghi si direbbe che a bruciare non sia legna o foglie e neanche scarti di agricoltura. Denuncia la Terra dei fuochi dal suo profilo su Fb:

Qui si brucia a ciclo continuo, tant'è che i lavoratori dell'Ikea a volte sento puzza di bruciato sin dentro gli ambienti del centro commerciale. A volte il fumo arriva a intersecare il percorso di atterraggio degli aerei sul vicino aeroporto di Capodichino.

Secondo Terra dei fuochi si tratta di veri e propri ecoassassini. Ecco come sono preparati i roghi:

Arrivano con furgoncini o camion con sponda a spalla senza targa e assicurazione, scaricano e vanno via. Poi torna qualcuno e da fuoco a tutto. A guidare questi furgoni di solito sono nomadi che risiedono nel vicino campo. Li si vede trafficare avanti e indietro liberamente mentre i Carabinieri e la Polizia locale sono impegnati a multarci per le comuni infrazioni del codice stradale. Il tutto mentre questi criminali ci stanno letteralmente ammazzando.

Le denunce sono state presentate ma fino a oggi nessuno è ancora intervenuto:

Tutto ciò è stato messo nero su bianco, tutto denunciato in Procura e presso i Carabinieri, ma a nessuno sembra importare. Non solo ci lasciamo intossicare e avvelenare, ma così accogliamo anche i turisti che arrivano nello scalo internazionale di Capodichino.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: