Fusione a freddo, i video dell’esperimento di Bologna

Ecco il video della conferenza nella sua integralità che si è tenuta a Bologna dedicata ad un esperimento di fusione a freddo.

Ieri si è tenuto a Bologna un esperimento di fusione a freddo (un po’ di tempo fa vi raccontai dell’esperimento in Giappone). La dimostrazione era pubblica e si poteva accedere per invito. E stato mostrato come un piccolo reattore nichel-idrogeno abbia prodotto un po’ di Kw termici grazie a una scarica che ha innescato il processo.

Il reattore, è pronto per produrre energia anche a livello industriale. L’inventore è l’ingegnere Andrea Rossi che protegge la sua creatura con un brevetto. Lo segue il professore Sergio Focardi.

Riferisce dell’esperimento Daniele Passerini autore del blog 22 passi che ha presenziato all’evento e che scrive:

Il setting sperimentale in pratica è quello che vado a descrivervi. L’acqua viene fatta passare da una pompa nel reattore, lì viene scaldata dal calore generato dalla reazione di fusione fredda Ni-H. Con delle termocoppie viene misurata la temperatura dell’acqua sia in ingresso sia in uscita (ora come ho detto è stabile sui 101°C). L’innesco del reattore avviene tramite resistenze, l’assorbimento dell’apparecchiatura al momento è 1269W, ancora non ci hanno fornito i dati della potenza in uscita. Rossi ha spiegato che l’apparecchiatura in funzione può produrre sui 6 o 7KW o comunque – ha aggiunto – fino a 10KW. Non parliamo naturalmente di energia elettrica ma termica.

Dopo il salto la sequenza dei tre video completi.

Ultime notizie su Energia

non per tutte le energie, ma solo per bollette, consumi, distribuzione, rete, ecc

Tutto su Energia →