Seguici su

Inquinamento

Disastro ambientale a Fiume Santo: i danni sono più gravi del previsto


Appena pochi giorni fa parlavamo del disastro ambientale di Fiume Santo (nei pressi di Porto Torres in Sardegna), dove a causa di un guasto tecnico è stata riversata in mare una grossa quantità di olio combustibile. Il danno, come avevamo riportato nel precedente post, non sembrava però destare particolare preoccupazione dato che, facevano sapere i responsabili degli impianti, si era riusciti ad intervenire tempestivamente mettendo la situazione sotto controllo.

Ma a distanza di alcuni giorni ecco venir fuori la triste realtà: la quantità di prodotto riversata sarebbe infatti stata di gran lunga maggiore rispetto a quella prospettata in un primo momento. Che si sia trattato di occultamento di responsabilità o di errore di valutazione poco importa, dato che in questi ultimi giorni nel vicino litorale di Platamona sono stati segnalati alti livelli di inquinamento ed ingenti danni all’ecosistema.

I litri di olio combustibile riversati in mare a causa del cedimento delle tubature che trasportano l’olio stesso sarebbero perciò più numerosi rispetto a quelli ipotizzati in prima fase; la minaccia per gli equilibri naturali e per l’ambiente sembra quindi particolarmente grave. Per accelerare i tempi di ripulita si sono attivati intanto, oltre ad un folto gruppo di operatori di E.On (la società responsabile dell’accaduto), alcuni gruppi di volontari facenti parte di diverse associazioni e partiti locali.

La denuncia è unanime: si tratta di un problema estremamente sottovalutato a cui non è stata data alcuna importanza a livello nazionale. Per protesta i gruppi hanno realizzato nel litorale una balena costruita con sacchetti di plastica. Intanto analisi ambientali compiute fra ieri e stamattina daranno risposte maggiormente dettagliate circa l’entità del danno. Della questione vi terremo aggiornati.

Via | Lanuovasardegna.it
Foto | Flickr

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultime novità

Animali11 anni ago

Galline ovaiole ancora in gabbia: l’Europa ci mette in mora

All'Italia con altri 19 paesi membri arriverà una bella letterina di messa in mora, ossia una consistente multa per non...

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban, qui giace il protocollo di Kyoto

COP17, una lapide per il protocollo di Kyoto?

EcoComunicazione11 anni ago

Ecogeo l’app della Regione Piemonte geolocalizza servizi per l’ambiente

Una nuova app della Regione Piemonte per iPhone permette di conoscere la localizzazione di ecocentri, punti per l'acqua pubblica, colonnine...

Clima11 anni ago

EEA, la hit delle 191 industrie che inquinano di più l’aria in Europa

L'Agenzia europea per l'Ambiente ha stilato la classifica delle 191 industrie pesanti che inquinano l'aria: tra le italiane al 18esimo...

Animali11 anni ago

Bravo Napolitano che nomina Jane Goodall Grande Ufficiale della Repubblica Italiana

la signora delle scimmie jane goodall è stata nominata grande ufficiale della repubblica italiana dal presidente giorgio napolitano

Associazioni11 anni ago

Durban, Greenpeace spedisce una cartolina a Clini dal caos climatico

Una cartolina a Clini dal caos climatico

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban: si discute di Kyoto o di economia?

protocollo di kyoto e cambiamenti climatici a Durban, ma si discute anche di economia delle emissioni

Inquinamento11 anni ago

Regione Puglia: i rifiuti saranno bruciati da nuovi inceneritori

sei nuovi impianti per l'incenerimento in Puglia, la regione sembra abbandonare ogni progetto di raccolta differenziata e riciclo

Foto & video11 anni ago

Natale, luminarie a LED sugli Champs-Elysées alimentate dal fotovoltaico

Miracolo del risparmio energetico e estetico sugli Champs-Elysées a Parigi per le luminarie natalizie

Politica11 anni ago

A Bari le Cartoniadi e a Capannori la Tia personalizzata: guadagnare soldi dai rifiuti

i comuni si attrezzano per guadagnare soldi dai rifiuti, coinvolgendo i cittadini in un araccolta differenziata molto intensa