Anche in Francia la propaganda nucleare è a colpi di spot e spoof (contro Areva)

Anche in Francia è partita una super campagna a favore del nucleare gestita da Areva (che estrae l'uranio in Nigeria). Il titolo è "L'epopea dell'energia" costo 15,5 milioni di euro per coprire cinema, tv, internet e giornali. Il frutto dell'amore verso l'atomo è nel filmato che vi segnalo su. Lo spot è stato ideato dal collettivo di artisti H5, scelto dall'agenzia Euro RSCG C&o. Il collettivo H5 ha ottenuto nel 2010 l'Oscar per Logorama nella categoria miglior cortometraggio. Lo spot racconta il nucleare, secondo la visione di Areva. Il sottofondo è funkytown.

Arnaud Gossement, portavoce di France Nature Environnement, ha spiegato le ragioni della collera contro lo spot di Areva:

E' un esempio di disinformazione poiché fa apparire delle similitudini tra l'energia eolica, solare e quella nucleare. Il che fa credere, in maniera subliminale, che il nucleare sia un'energia rinnovabile, quando non è da mettere sullo stesso piano.


Per il prossimo 4 febbraio è attesa la valutazione dell'Autorité de Régulation Professionnelle de la Publicité (ARPP) a cui si sono rivolte diverse associazioni, con la richiesta di far sospendere lo spot. Già lo scorso anno Areva fu condannata dall'Autohority per aver prodotto uno spot a favore del nucleare che però non dava le corrette informazioni.

Sotto lo spoof dell'associazione Sortir du nucleaire che però non viene trasmesso su tutti i media, ma con il passaparola di blog in blog.


Via | Liberation, Maxisciences

  • shares
  • Mail
12 commenti Aggiorna
Ordina: