Il Canada apre un inchiesta sui 100 cani da slitta trucidati

La storia che ha fatto il giro del mondo è davvero raccapricciante: 100 cani da slitta sono stati abbattuti crudelmente perché non servivano più per lo scopo per cui erano stati acquistati, ossia divertire i turisti con tour sulle slitte. Dopo le denunce dei media di tutto il mondo, arriva la dichiarazione del Governo della British Columbia che fa sapere di aver aperto un inchiesta per stabilire reati e colpevoli. In alto il video della manifestazione che si è tenuta ieri per chiedere il miglioramento della legge per la tutela degli animali giudicata, attualmente, inadeguata.

L'abbattimento dei cani risale allo scorso aprile, dopo la conclusione delle Olimpiadi di Vancouver. La storia è venuta a galla dopo la denuncia di stress post trauma presentata da Robert Fawcett, l'impiegato che ha materialmente ammazzato i 100 cani dal slitta. L'ordine di trucidare i cani è arrivato, come sostiene l'impresa che li gestiva, poiché i cani a causa della lunga inattività si erano ammalati.

Oggi gli animalisti della SPCA combattono perché lo stato della BC adotti delle leggi più dure per il rispetto e la tutela degli animali.

Via | Vancouver Sun

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: