Australia: il mercato di emissioni di CO2 diventa realtà

Emissioni CO2

Dopo tanti tira e molla il mercato delle emissioni in Australia si farà. Il Commonwealth dell'Australia, infatti ha deciso di imporre un prezzo sulle emissioni di CO2 dal prossimo luglio come misura transitoria prima di introdurre un sistema di mercato delle emissioni, del tipo cap-and-trade, fra qualche anno.

Il sistema sarà per certi versi simile a quello attuato in Europa ovvero basato su un sistema di assegnazione a ciascun partecipante di un tetto di emissioni annuali. Le aziende non capaci di rispettare questo limite si troveranno costrette ad acquistare crediti da altre più virtuose, mentre quelle che opteranno per l'introduzione di tecnologie a basso impatto ambientale nella propria catena di produzione non avranno l'onere di doversi accollare questa spesa suppletiva.

Viste le difficoltà per arrivare a questa sofferta decisione non si può non affermare che si tratta di un importante risultato, dato che il Paese è il primo esportatore/utilizzatore di carbone al mondo nella misura dell'80% del proprio mix energetico. Ciò che si attende è ora maggiore ambizione negli obiettivi di riduzione delle emissioni considerato che per 2020 il Governo locale ha approvato un programma di diminuzione delle stesse, nella misura del 5%, davvero poco ambizioso.

Via | Ecodallecitta.it
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail