Crimini e farfalle, Cristina Cattaneo interroga Madre Natura sulla morte di Yara Gambirasio

Cristina Cattaneo La Natura con i suoi cicli e le sue forme potrà essere una preziosa alleata degli inquirenti impegnati a stabilire le circostanze della morte della piccola Yara Gambirasio. Il corpo senza vita della 13enne scomparsa lo scorso 26 novembre, com'è noto, è stato ritrovato sabato 26 febbraio in avanzato stato di decomposizione. Ora accanto al dolore ci sono anche tante domande.

Proveranno a dare una parte delle risposte i medici legali e gli anatomopatologi coordinati da Cristina Cattaneo (nella foto a sinistra), medico legale, antropologa e direttore del Labanof - Laboratorio di antropologia e odontologia forense dell’Università statale di Milano. Obiettivo del pool la ricostruzione della scena del delitto attraverso le circostanze ambientali. Pattern che costituirà la cornice in cui si andrà a collocare il colpevole. Tra i principali alleati degli scienziati, anche Madre Natura: le foglie, le erbe, gli insetti ma anche il substrato del terreno saranno gli elementi da interrogare e che si spera possano svelare i tanti misteri.

La Cattaneo è autrice di molti libri famosi tra cui Crimini e farfalle, scritto con Monica Maldarella naturalista che lavora spesso come consulente al Labanof e che analizza il materiale animale, botanico e entomologico.

Spiega appunto Maldarella sul sito Labanof a proposito dell'importanza di studiare i vegetali cresciuti nei siti in cui si sono consumati delitti o trovati corpi, scienza conosciuta come botanica forense:

I vegetali sono molto legati all'ambiente dato che non potendosi spostare si devono adattare passivamente alle caratteristiche del luogo in cui crescono. Per questo motivo dalle piante, riflesso di precise condizioni ecologiche, è a volte possibile risalire alle caratteristiche del luogo ove sono cresciute. Dai resti vegetali possiamo ricavare anche informazioni cronologiche, infatti ogni anno nei climi che come il nostro, hanno stagioni distinte si forma nel legno un anello annuale di accrescimento che rimane all'interno del fusto, del ramo o della radice; da questi è a volte possibile ricavare l'età di un determinato evento.

Foto | Pioggia d'aprile

  • shares
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina: