Seguici su

Persone

Eos fashion, dalle Marche la moda ecologica


Ho conosciuto la Eos Fashion grazie a una mail che mi ha inviato la stessa titolare per presentare la sua attività. L’idea è molto interessante e vede una piccola azienda a conduzione familiare e femminile combattere tra crisi dei consumi e mondo della moda con le sue piccole armi: tanta volontà e fantasia. Qui la collezione p/e che consiste in capi basic in cotone e lino biologico.

Eos fashion moda biologica dalle Marche

Eos fashion moda biologica dalle Marche Eos fashion moda biologica dalle Marche Eos fashion moda biologica dalle Marche Eos fashion moda biologica dalle Marche

La Eos Fashion è nelle Marche e produce capi uomo/donna ecologici: polo, camicette, abiti e pantaloni. Ma sono molto curati nei dettagli e i tessuti sono biologici e le tinture naturali. L’obiettivo della Eos è produrre una moda quasi a Km zero, considerato che coinvolgono produttori e manodopera locale:

Avevamo notato che i nostri armadi erano pieni di vestiti prodotti altrove, con materie prime sintetiche. Eravamo inoltre consapevoli che l’attività manifatturiera e di coltivazione legata all’abbigliamento comportava un impoverimento dell’ambiente circostante nonché un inquinamento non più accettabile. Ci erano capitati tra le mani numerosi tessuti di cotone biologico e di lino biologico. Abbiamo realizzato dei prototipi e li abbiamo indossati per diverso tempo. Ci siamo accorte che il cotone biologico è più traspirante non solo delle fibre sintetiche ma anche del cotone normale, non produce cattivi odori anche in presenza di sudorazione eccessiva, mantiene a lungo il suo aspetto e regala un confort non paragonabile ai normali prodotti in commercio. Abbiamo quindi realizzato una piccola collezione e l’abbiamo presentata all’unico canale che potesse essere subito ricettivo : i gruppi solidali di acquisto.

La collezione è visibile sul blog. Leggo dalla mail:

Utilizziamo cotone biologico, lino biologico coltivato e lavorato in Italia, canapa italiana, seta, bamboo. Tutte le lavorazioni per nostra precisa volontà sono realizzate in Italia anzi nelle Marche da piccoli laboratori artigiani che vivono del loro lavoro e che non esternalizzano ad altri che possono impiegare manodopera non in regola. Tutti gli accessori sono di vera madreperla.

E veniamo ai prezzi che sono equiparabili a un brand medio alto: un pantalone in lino biologico 100% coltivato e tessuto in Italia lo potremo pagare circa 130 euro; una polo in cotone e lino biologico italiano costerà circa 60 euro.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultime novità

Animali11 anni ago

Galline ovaiole ancora in gabbia: l’Europa ci mette in mora

All'Italia con altri 19 paesi membri arriverà una bella letterina di messa in mora, ossia una consistente multa per non...

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban, qui giace il protocollo di Kyoto

COP17, una lapide per il protocollo di Kyoto?

EcoComunicazione11 anni ago

Ecogeo l’app della Regione Piemonte geolocalizza servizi per l’ambiente

Una nuova app della Regione Piemonte per iPhone permette di conoscere la localizzazione di ecocentri, punti per l'acqua pubblica, colonnine...

Clima11 anni ago

EEA, la hit delle 191 industrie che inquinano di più l’aria in Europa

L'Agenzia europea per l'Ambiente ha stilato la classifica delle 191 industrie pesanti che inquinano l'aria: tra le italiane al 18esimo...

Animali11 anni ago

Bravo Napolitano che nomina Jane Goodall Grande Ufficiale della Repubblica Italiana

la signora delle scimmie jane goodall è stata nominata grande ufficiale della repubblica italiana dal presidente giorgio napolitano

Associazioni11 anni ago

Durban, Greenpeace spedisce una cartolina a Clini dal caos climatico

Una cartolina a Clini dal caos climatico

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban: si discute di Kyoto o di economia?

protocollo di kyoto e cambiamenti climatici a Durban, ma si discute anche di economia delle emissioni

Inquinamento11 anni ago

Regione Puglia: i rifiuti saranno bruciati da nuovi inceneritori

sei nuovi impianti per l'incenerimento in Puglia, la regione sembra abbandonare ogni progetto di raccolta differenziata e riciclo

Foto & video11 anni ago

Natale, luminarie a LED sugli Champs-Elysées alimentate dal fotovoltaico

Miracolo del risparmio energetico e estetico sugli Champs-Elysées a Parigi per le luminarie natalizie

Politica11 anni ago

A Bari le Cartoniadi e a Capannori la Tia personalizzata: guadagnare soldi dai rifiuti

i comuni si attrezzano per guadagnare soldi dai rifiuti, coinvolgendo i cittadini in un araccolta differenziata molto intensa