La città di Strasburgo vota la chiusura della centrale nucleare di Fessenheim

manifestazione e fessenheim

Dopo le numerose manifestazioni, almeno 3 in quest'ultimo mese, la Municipalità di Strasburgo ha votato una mozione per la chiusura della centrale nucleare di Fessenheim. E' probabilmente la prima volta che una comunità così consistente, ossia la città di Strasburgo, si pronuncia, unanimemente, senza destra né sinistra contro una centrale nucleare.

La mozione va ben oltre e si legge nel testo che da qui alla fine dell'anno la centrale deve essere chiusa, qualunque siano i risultati degli stress test. La destra dell'UMP che pure ha votato per la chiusura di Fessenheim spiega:

Il fatto che una centrale giunga alla fine della sua vita e debba essere fermata non significa che bisogna rinunciare all'uso di elettricità nucleare in Francia.

La centrale è tra le più vecchie in Francia, ha 34 anni, funziona dal 1977 ma non è stata progettata per avere una lunga attività. Gli stress test imposti dal governo francese dopo l'incidente nucleare di Fukushima Daiichi probabilmente l'avrebbero bocciata. Meglio allora uscirsene alla grande ascoltando ecologisti e Verdi. C'è da dire che la mozione è stata presentata da PS-Verts che hanno la maggioranza.

Via | 20Minutes
Foto | KCRG

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: