Fulvio Conti (Enel) ai francesi: "Il nucleare torna in Italia". Più carbone se il referendum va male

Fulvio Conti ad Enel Le prospettive di Enel, per quanto riguarda il futuro energetico dell'Italia, risiedono o nella costruzione di nuove centrali nucleari o di nuove centrali a carbone. Lo ha dichiarato Fulvio Conti Ad di Enel che ha innanzitutto rassicurato i francesi di Edf, società con la quale abbiamo l'accordo per la costruzione di nuove centrali nucleari nel nostro Paese.

In sostanza, Enel non intende mollare il nucleare e chiarisce Conti che una volta trascorsa la moratoria di un anno, se la scelta di non rientrare dovesse essere definitiva, allora Enel punterà sulle centrali a carbone. In tutto il discorso fatto da Conti a margine della presentazione di un progetto per un impianto fotovoltaico non c'è stato accenno al referendum contro il ritorno del nucleare che si terrà il prossimo 12 e 13 giugno e al fatto che l'Italia sia un Paese a rischio sismico. Anzi Conti ha sottolineato come riporta Reuters fr.:

Gli italiani si dovranno convincere che l'energia dovrà essere prodotta con tutte le tecnologie disponibili e che la nuova tecnologia nucleare è diversa dalla vecchia.

Foto | GR Rai

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: